VADEMECUM per studenti italiani di Jonas Neivelt

1 Ottobre 2021
Comments off
106 Views

VADEMECUM per studenti italiani 
viaggio nell’iter burocratico per accedere all’Università in Danimarca
di Jonas Neivelt

Caro studente italiano in procinto di studiare in Danimarca. Benvenuto!

Al tuo arrivo, non solo verrai generalmente accolto con gratitudine per il fatto che gli azzurri abbiano battuto l’Inghilterra nella finale degli europei di calcio. Dovrai anche far fronte a diversi passaggi obbligati. Una delle cose che la Danimarca e l’Italia hanno in comune è infatti una buona dose di burocrazia. Questo testo è un tentativo di vademecum per non trovarsi impreparati.

  1. Alloggio

Forse hai già un posto dove alloggiare. In caso contrario, ti consiglio di iniziare a cercarne uno.  Non è solo piacevole avere un riparo al calduccio dove dormire la notte, avrai anche bisogno di un indirizzo per la tua futura corrispondenza amministrativa.

Il mercato immobiliare nelle principali città danesi può essere una giungla. Una giungla costosa con prezzi elevati anche per una sola stanza. Non è facile trovare camere e appartamenti, ti consiglio quindi di prestare attenzione ai diversi portali immobiliari e social media e se hai amici che parlano il danese, unisciti a loro nella ricerca. Usa inoltre il buon senso. Sfortunatamente, i truffatori esistono dappertutto, quindi se un annuncio immobiliare sembra troppo bello per essere vero, probabilmente non lo è.

Ma se ti imbatti in un locatario disonesto, finendo col pagare 8000 corone al mese per una stamberga, ricorda che hai dei diritti. Contatta Lejernes Landsorganisation o Associazione nazionale degli inquilini: https://llo.dk/om-llo/in-english

  1. Documento di soggiorno

Una volta trovato un alloggio, devi avere il permesso di vivere nel paese. Cosa abbastanza facile per studenti di uno Stato membro dell’Unione europea, ma poiché probabilmente dovrai rimanere in Danimarca per più di tre mesi, avrai bisogno di un permesso di soggiorno.

Il documento è rilasciato dallo Styrelsen for International Rekruttering og Integration (SIRI) o Agenzia danese per l’assunzione e l’integrazione internazionale. Quando vai al SIRI, avrai bisogno del tuo passaporto o carta d’identità, di una foto formato passaporto, della tua lettera di ammissione del tuo istituto di istruzione, e dovrai compilare il modulo OD1, completando il tutto con la documentazione richiesta sul modulo.

Sul sito Web New To Denmark, puoi trovare informazioni sull’iter da seguire ed il modulo OD1: https://www.nyidanmark.dk/en-GB/You-want-to-apply/Residence-as-a-Nordic-citizen-or-EU-or-EEA-citizen/EU-student?anchor=canyouapply

Una volta che hai i documenti in ordine, recati al SIRI, presente in sei diversi uffici in Danimarca:
https://www.nyidanmark.dk/da/ContactUs/Contact%20SIRI/SIRI%20branches

  1. CPR number, tessera sanitaria e Nem-ID

Una volta ottenuto il documento di soggiorno potrai richiedere un CPR number, il codice fiscale danese utilizzato praticamente per tutto, dall’assistenza sanitaria alla richiesta di abbonamento telefonico. Non è rilasciato dal SIRI, ma dall’International Citizen Service (ICS), che conta quattro filiali in Danimarca. Fortunatamente, si trovano tutte nelle maggiori città universitarie:
https://lifeindenmark.borger.dk/housing-and-moving/ics-international-citizen-service

Quando si richiede il CPR number, è necessario portare il permesso di soggiorno, il passaporto o la carta d’identità e poter dimostrare di avere un posto dove alloggiare (un contratto di affitto, ad esempio). Se al tuo seguito hai coniuge e/o figli, devi esibire anche certificato di matrimonio e certificati di nascita.

Quando sei in ICS, richiedi anche un Nem-ID. All’insegna della digitalizzazione, la maggior parte della burocrazia danese si svolge online, e un Nem-ID è un sistema che sicuramente ti consentirà di accedere a tutto, dall’amministrazione universitaria, alla tua banca, agli uffici pubblici.

Dopo alcuni giorni, riceverai per posta una bella tesserina di plastica gialla. È la tua tessera sanitaria di cui speriamo non avrai troppo bisogno per i servizi sanitari, ma magari ti sarà utile per prendere libri in prestito in biblioteca.

Prima o poi ti arriverà anche una tessera grigia di carta laminata riportante tanti piccoli numeri. È il tuo Nem-ID con i tanti codici che potrai inserire quando ti verranno richiesti per accedere. Prodigi dell’era moderna!

  1. Banca

È una buona idea aprire un conto bancario danese. Di certo lo è se prevedi di ricevere uno stipendio o se hai diritto all’SU (maggiori informazioni in seguito). Con un CPR number e un Nem-ID, non dovrebbe essere nemmeno così difficile. Si consiglia di evitare le due maggiori banche danesi Danske Bank e Nordea, dove è necessario pagare una serie di commissioni per avere un conto. Parla invece con i tuoi compagni di studio e scopri quale banca consigliano.

Quando apri un conto bancario, assicurati che il tuo conto abbia anche un Nemkonto. In primo luogo, è obbligatorio e, in secondo luogo, è attraverso il tuo Nemkonto che sarai in grado di avere accreditato lo stipendio e l’SU.

  1. SU

SU è l’abbreviazione di Statens Uddannelsstøtte ed è un sussidio finanziario dello Stato agli studenti danesi. Probabilmente è la particolarità della società danese che ha sorpreso maggiormente le persone all’estero quando ho avuto modo di parlarne con loro. In breve, i danesi ricevono denaro dallo stato per studiare.

L’importo standard dell’SU è di 6.321 DKK al mese (848 euro) al netto delle tasse.  Non è sufficiente per avere una stanza in città e vivere una vita decente. Pertanto, la maggior parte degli studenti danesi lavora.

L’SU è generalmente disponibile solo per i cittadini danesi, ma come cittadino dell’UE hai anche la possibilità di ricevere SU nel caos in cui soddisfi alcuni criteri.

Se sei iscritto a un corso di studi danese che fornisce l’accesso all’SU e se hai un lavoro di 10-15 ore alla settimana, puoi ricevere SU. Le regole sono tuttavia molto complicate, qui di seguito puoi informarti meglio: https://www.su.dk/english/su-as-a-foreign-citizen/

Le principali istituzioni educative hanno anche un ufficio SU collegato, puoi quindi anche parlare con loro per scoprire le tue opzioni.

  1. Vita sociale

Ora, in pratica, hai finito con la burocrazia e puoi iniziare a goderti la tua permanenza come studente in Danimarca con i documenti in ordine.  Procurati una bici (e un casco) in modo da poter andare in giro e scoprire il tuo nuovo ambiente accademico. La stragrande maggioranza dei corsi in Danimarca propone un vivace ambiente di studio, scopri se vuoi giocare a calcio con i tuoi compagni di studio o preferisci darti alla politica studentesca. C’è qualcosa per tutti i gusti. È anche una buona opportunità per incontrare i tuoi compagni di studio danesi.  Gli stranieri a volte dicono che siamo poco affabili, ma che una volta conosciuti risultiamo abbastanza gentili.

Qui puoi trovare maggiori informazioni sulla vita come studente internazionale in Danimarca: https://studyindenmark.dk/

Siti utili:

Lejernes Landsorganisation (Organizzazione nazionale degli inquilini in inglese): https://llo.dk/om-llo/in-english

New To Denmark: https://www.nyidanmark.dk/en-GB

SIRI: https://www.nyidanmark.dk/da/ContactUs/Contact%20SIRI/SIRI%20branches

ICS: https://lifeindenmark.borger.dk/housing-and-moving/ics-international-citizen-service

Borger.dk in inglese: https://lifeindenmark.borger.dk/

SU: https://www.su.dk/english/su-as-a-foreign-citizen/

Study In Denmark: https://studyindenmark.dk/

Comments are closed.