Scuola Italiana del sabato

8 Ottobre 2021
Comments off
120 Views

Scuola Italiana del sabato

A grande richiesta, l’imminente apertura di una scuola italiana del sabato nel comune di Copenhagen. Un progetto iniziato e ideato dal Comitato Pro Scuola Italiana in Danimarca in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura.

Non tutti i mali vengono per nuocere. E si sa che dopo la tempesta, spesso, si scorge l’arcobaleno all’orizzonte. Questo nuovo orizzonte soffia buon vento per i nostri piccoli concittadini italo-danesi e porta con sé l’auspicio di una nuova avventura colorata ed entusiasmante, annunciando il preludio di una nuova casa che possa accogliere i nostri bambini e ragazzi italiani residenti a Copenahagen. Ebbene sì, una nuova scuola italiana del sabato verrà inaugurata a fine settembre presso l’Istituto Italiano di Cultura, a Hellerup. La scuola di Italiano di Copenahagen, gestita dal Comitato Pro Scuola Italiana, nasce con l’intento di rispondere alle esigenze e richieste dei genitori italiani e italo-danesi di mantenere l’offerta di una scuola di italiano nel fine settimana; continuare a diffondere la lingua e cultura italiana all’estero; sostenere l’insegnamento della lingua e cultura italiana ai bambini italo-danesi residenti in Danimarca; e sopperire ai tagli all’insegnamento della lingua italiana effettuati dai comuni a partire dall’anno scolastico 2021-22. L’iniziativa, progettata dal Comitato Pro Scuola Italiana in Danimarca, associazione volontari di genitori senza scopo di lucro, fondata nel 1979, che organizza attività didattiche sulla lingua italiana per bambini bilingue e ben nota per l’Asilo Italiano del venerdì e del sabato, sarà promossa e tenuta presso l’Istituto Italiano di Cultura, grazie anche alla gentile concessione del Direttore Raffaello Barbieri; il quale ha a cuore il futuro dei bambini italiani, lo sviluppo della loro lingua madre e la salvaguardia della loro cultura.

Come definita dall’Ambasciatore d’Italia a Copenahagen, Luigi Ferrari, l’IIC è la casa degli Italiani, e tale è l’intento di Amir El-Mehrat e Grazia Mirabelli, i rispettivi insegnanti della futura scuola: quello di ricreare una casa che accolga tutti i bambini italiani, che sia un rifugio dagli impegni infrasettimanali ma anche un luogo di apprendimento, di crescita, di sviluppo e mantenimento delle competenze linguistiche, accademiche e culturali italiane dei bambini e ragazzi a Copenahagen. Perché sì, l’importanza dello sviluppo e del mantenimento della lingua madre è fondamentale per il progresso accademico dei bambini bilingue, il cui cervello reagisce e risponde in maniera differente e più elastica rispetto a quello dei bambini monolingue.

Studi scientifici, infatti, provano come una deficienza nella lingua madre possa avere un impatto negativo sullo sviluppo accademico del bambino (in una scuola monolingue).

Inoltre, la conoscenza delle proprie radici e della propria cultura è un piedistallo essenziale per un sano sviluppo identitario e la crescita di un amore sincero per la propria terra d’origine, sia essa della madre o del padre.

Per cui, esigenze diverse richiedono risposte diverse; e come tali, i nostri maestri sono pronti ad accogliere questa nuova sfida, incontrando le necessità dei bambini, rispettando i loro tempi, sostenendoli nelle difficoltà, e aiutandoli a spiccare il volo con le ali della conoscenza e della libertà culturale.

Le preiscrizioni sono aperte, per maggiori informazioni visitate il sito del Comitato Pro Scuola: www.comitatoproscuola.wordpress.com

Comments are closed.