Omeopatia, medicina di una nuova era

20 Giugno 2016
1.020 Views

homø1Oggigiorno la ricerca di terapie alternative e complementari come agopuntura e omeopatia è in continuo aumento. In aumento è anche l’awareness, cioè la consapevolezza dei possibili effetti collaterali di ciò che ci viene somministrato, e di conseguenza la ricerca del prodotto naturale. Inoltre sono in diversi coloro che hanno notato risultati positivi dopo aver provato terapie e trattamenti alternativi che si concentrano sulle cause di un malessere, piuttosto che dei suoi sintomi.

L’omeopatia è basata sul principio che è l’organismo a dover essere stimolato a guarire da sé. L’obiettivo è di risvegliare la capacità di guarigione che il corpo possiede, un po’ come il vaccino, stimolando il sistema immunitario, riattivandolo e causando immunità nei confronti di una malattia specifica.

La visita da un omeopata è molto diversa sotto vari aspetti rispetto alla visita dal medico. Innanzitutto per la durata della consultazione: laddove il medico riserva un quarto d’ora per un paziente, l’omeopata riserva fino a due ore per la prima visita. Inoltre l’omeopata pone diverse domande che non hanno direttamente a che fare con il disturbo o la malattia. Per fare un esempio, potrebbe essere il modo in cui i sintomi si sono manifestati, forse in seguito ad un avvenimento particolare. Oppure se c’è una relazione tra i sintomi che si sono presentati ed altri cambiamenti in altre parti del corpo, avvenuti nello stesso frangente. Solo in seguito ad un attento esame di ciò l’omeopata sarà in grado di prescrivere il giusto rimedio omeopatico.

homø3 (1)Negli ultimi anni la diffusione della medicina omeopatica è in aumento in tutta Europa. Secondo una recente statistica l’Italia si trova al terzo posto sul mercato dopo Francia e Germania, con un consumo da parte di 4,1% di italiani. In tutta Europa sono oltre 100 milioni coloro che hanno scelto la medicina omeopatica (fonte: Istat). In Danimarca, secondo una ricerca del 2013, il 5,9 della popolazione ha usato l’omeopatia, anche solo momentaneamente.

In Danimarca un omeopata può ricevere il titolo di “Omeopata classico” solo dopo un corso della durata di 4 anni. Tutti i membri dell’Associazione Danese dell’Omeopatia Classica (in danese Dansk Selskab for Klassisk Homøopati) hanno un’istruzione tale che soddisfa i requisiti europei in materia e portano il titolo RAB o SA, cioè Terapeuta Alternativo Registrato oppure Personale Sanitario Autorizzato. Scegliendo un omeopata con questo titolo ci si assicura che il terapeuta soddisfi i livelli di istruzione europei e che si tenga regolarmente aggiornato sulla sua materia.

Maj-Britt_3Majbritt Brusati è omeopata classica MDSKH RAB

Leave A Comment