Sulle tracce dell’autenticita’ italiana

16 Settembre 2016
1.895 Views

Con il marchio “Made by Italians” Alfonso e Biase hanno voluto offrire ai consumatori la possibilità di individuare locali “garantiti italiani” in cui poter acquistare del buon formaggio, gustare un caffè o mangiare una pizza degna di questo nome. Il Ponte ha incontrato i due giovani e dinamici amici per fare due chiacchiere con loro, sentire come è cominciato tutto e farsi raccontare qualcosa in più

marchio_mbi

Cosa vi ha portato a concepire il progetto MADE BY ITALIANS?

Vivendo all’estero ci è capitato spesso che conoscenti, colleghi ed amici, non solo italiani, ci chiedessero informazioni sull’autenticità di ristoranti oppure pizzerie con domande del tipo: “Mi sai indicare una pizzeria gestita da italiani?”; Dove posso trovare un ristorante italiano?”; “Sai se questo locale è veramente italiano?” Queste domande ci hanno fatto notare che le attività gestite da italiani spesso evitano di utilizzare il tricolore. Abbiamo poi scoperto che tale scelta è dovuta alla diffusione dell’utilizzo del brand Italia/italianità “a sproposito”, da parte di non italiani. Abbiamo allora fatto un sondaggio e constatato che il numero degli interessati ad avere questo tipo di informazione, cioè sapere se un’attività è veramente “fatta da Italiani”, è davvero elevato. Da lì l’idea di creare un marchio indicativo, che potesse essere facilmente individuabile e in qualche modo garanzia di questa informazione di base. Ecco com’è nato il nostro
marchio “Made by Italians”.

Il vostro progetto è diverso da altri simili? E in che modo?

“Made by Italians” mette in evidenza le persone, “Made by Italians” sono le persone stesse che si muovono dietro queste attività italiane. Abbiamo innanzitutto stabilito alcuni parametri per attribuire il marchio “Made by Italians”. Le attività dovranno rispondere ad alcuni requisiti, che riguardano la proprietà, il numero di dipendenti ed i dipendenti che realizzano il prodotto o servizio offerto. Ad esempio il cuoco in un ristorante, il pizzaiolo in una pizzeria, il pasticciere in una gelateria, il meccanico in un’officina per bici o in generale il manager/responsabile. Potete trovare le informazioni relative ai requisiti richiesti, ed alcuni esempi esplicativi sotto la rubrica “unisciti” del nostro sito internet. Una volta che l’attività è certificata come “Made by Italians” entra nella nostra rete e viene messa in contatto con gli utenti e possibili consumatori. Le attività fanno parte della rete “Made by Italians” a titolo gratuito e ogni anno vengono verificati i requisiti che ne garantiscono l´italianità. Noi ci vediamo come dei facilitatori che aiutano gli utenti a riconoscere e identificare facilmente le attività “Made by italians”.

In pratica, il vostro marchio esposto che tipo di informazione fornisce e perché sarebbe utile per i danesi?

In questa prima fase il marchio garantisce “Made by Italians”, ovvero fatto da Italiani. Con il tempo ci auguriamo di creare una rete di imprenditori italiani, che interagiscano tra loro e con gli utenti, con feedback dal basso e scambio di esperienze e contatti a difesa dell’autenticità del prodotto italiano nel mondo.

www.made-by-italians.com

https://www.facebook.com/MadebyItalians

Leave A Comment