È grandissima l’attesa per il Giro delle Dolomiti

21 Luglio 2022
Comments off
70 Views

È grandissima l’attesa per il Giro delle Dolomiti

Dal 24 al 30 luglio prossimo centinaia di cicliste e ciclisti, provenienti da ogni parte del mondo, parteciperanno al giro ciclistico in Trentino-Alto Adige alla 45ª edizione della manifestazione cicloturistica che si svolgerà sulle Dolomiti Altoatesine e in Trentino

In quei giorni circa 600 cicloamatori prenderanno parte alle sei tappe dolomitiche e respireranno l’atmosfera mozzafiato delle montagne del Trentino-Alto Adige. Sebbene la maggior parte delle persone partecipi per il puro piacere di pedalare in mezzo a tanta bellezza, in ogni tappa saranno cronometrati dei tratti a traffico chiuso, in base ai quali verranno decretati la vincitrice e il vincitore della classifica generale. Nuovo è il numero di tappe che andranno in scena in Trentino, nel 2022, infatti, si correrà per due volte nella provincia limitrofa.

Dal 1977 l’associazione senza scopo di lucro ASD Giro delle Dolomiti organizza il più grande giro ciclistico altoatesino, che ogni anno attira centinaia di persone affezionate che tornano per ogni edizione. La manifestazione gode di grande popolarità anche sulla scena internazionale e lo si nota dai tanti ciclisti che di anno in anno arrivano, perfino da oltre oceano, nella regione più settentrionale d’Italia. Lo scopo è quello di prendere parte all’evento di una settimana, tornare a macinare chilometri e affrontare metri di dislivello, che nel 2022 toccheranno i circa 9700, mentre la distanza complessiva delle sei tappe sarà di 650 chilometri.

L’intenzione è di far conoscere il territorio per mezzo dello sport, dando visibilità a piccoli borghi, offrendo cibo locale nei punti ristoro e agli accompagnatori la possibilità di seguire gli atleti, grazie al Giro guest (qui il programma giro guest: https://www.girodolomiti.com/it/prodotto/giro-guest.

L’avvio il 24 luglio con la tappa sul Renon a cui seguiranno quella in Val Venosta, al Passo Erbe, una giornata di riposo per poi riprendere con le tappe in Val Sarentino, sul Monte Bondone e nella città di Trento.
Negli ultimi due giorni dell’evento ciclistico si “sconfinerà” in Trentino: venerdì 29 luglio si partirà da Trento e ci si spingerà fino ad Arco, da dove si potrà catturare con lo sguardo anche la riva settentrionale del lago di Garda, per poi salire sul Monte Bondone e nell’ultima giornata si svolgerà la crono a squadre. Il percorso sarà lo stesso dei Campionati Europei su strada che si sono svolti in Trentino nel 2021.

Nella 45ª edizione si terranno anche i Giro Sprint di due chilometri, che si svolgono in ogni tappa su tratti non troppo ripidi già inclusi nel programma dal 2021, ad esclusione della Team Crono.

Tutti i partecipanti saranno dotati di un chip, che misurerà i tempi delle atlete e degli atleti in questi tratti.
Ci si può iscrivere all’intero Giro oppure alle singole tappe. Nell’iscrizione è compresa: assistenza meccanica giornaliera, assistenza sanitaria lungo le tappe, due punti ristoro lungo i percorsi, pranzo al termine di ogni tappa con particolare attenzione ad allergie e intolleranze alimentari e un’area massaggi con professionisti per gli atleti.
Numerose le novità tra cui la polizza stipulata con il rinomato istituto assicurativo ITAS, grazie alla quale tutti i partecipanti al Giro delle Dolomiti sono assicurati gratuitamente in caso di infortunio. Un’iniziativa con cui il comitato organizzatore fa da apripista in materia di sicurezza. Medaglie e targhette di marmo, fornite da Lasa Marmo, saranno consegnate ai vincitori.

Altra novità del 45° Giro delle Dolomiti è il Giro Guest, organizzato dal partner “laifain”. Per i sempre più numerosi accompagnatori dei partecipanti è stato elaborato un vasto programma collaterale, curato in modo professionale.
Un evento green sotto il patrocinio della Fondazione Dolomiti UNESCO
L’evento, inoltre, è stato riconosciuto come Green Event e ha ottenuto il patrocinio della Fondazione Dolomiti Unesco. Intervenendo in video conferenza, Juana Gräter dell’organizzazione umanitaria internazionale World Bicycle Relief ha raccontato i passi fatti grazie all’iniziativa solidale portata avanti dal Giro delle Dolomiti. World Bicycle Relief ha lo scopo di far sì che le popolazioni rurali dei Paesi in via di sviluppo possano acquisire una maggiore mobilità attraverso l’uso delle biciclette fornendo finora più di 642.000 biciclette.

Link utili:
www.girodolomiti.com
https://www.facebook.com/girodolomiti/
https://www.instagram.com/girodelledolomiti/

Comments are closed.